20 settembre 2017
Ultime notizie

Sardegna, immigrazione: blitz di CasaPound davanti sedi PD

Sacchi recanti il simbolo dell’euro e la scritta “La vostra accoglienza è solo business” sono stati lasciati dai militanti di CasaPound davanti alle sedi del Partito Democratico di Sassari, Cagliari, Carbonia, Quartu, Alghero, Ozieri, Porto Torres per contestare la politica favorevole all’immigrazione portata avanti dal governo nazionale e regionale.

“Abbiamo superato da molto tempo la quota di immigrati destinata alla nostra isola che è stata assegnata dal governo, e nonostante questo l’amministrazione del centrosinistra, a guida PD, sembra non voler mettere un freno ai nuovi arrivi – afferma in una nota CasaPound Sardegna – E a questo si aggiunga che di circa 3000 immigrati sono state perse le tracce dal sistema di accoglienza regionale”.

“Il totale silenzio delle istituzioni, affiancato ad alcune dichiarazioni di importanti esponenti del Partito Democratico, che vorrebbero far ripartire la Sardegna cedendo le terre agli immigrati, dimostrano unicamente la volontà folle del partito di governo di sostituire completamente il popolo sardo con popolazioni estere” -continua CasaPound- “probabilmente perché più avvezze a tollerare l’incapacità gestionale e programmatica di questa classe dirigente”.

“Noi a questo opponiamo un’ idea di Sardegna che si rilancia a partire dai sardi, con politiche che blocchino l’emigrazione dei giovani sardi e che incentivino il rientro di quanti hanno già lasciato la nostra terra, -conclude CasaPound- insomma, alla sostituzione del popolo sardo portata avanti dal Partito Democratico, noi opponiamo una seria politica di rilancio economico e demografico che veda il popolo sardo al centro del proprio futuro”.

Link correlatiIl Giorno di Sassari , Sassari NotizieSardegna ReporterCagliariPadCasteddu Online

13871904_10208955992968466_459570785_n 13884572_10208955992568456_605860986_n 13901607_10208955991648433_1192955802_o

Scroll To Top